Beveva solo "bubble tea" anziché acqua: le trovano 300 calcoli renali

Beveva solo “bubble tea” anziché acqua: le trovano 300 calcoli renali

Condividi

Una donna taiwanese si è ritrovata 300 calcoli renali perché, per sua ammissione, aveva rinunciato a bere acqua e l’aveva sostituita con il “bubble tea”. La protagonista di questa vicenda è una 20enne che al medico ha detto di “non amare bere acqua” e per questo si è ritrovata con più di 300 calcoli renali che dovevano essere rimossi. Xiao Yu è stata ricoverata in ospedale dopo aver iniziato a soffrire di febbre e forti dolori alla schiena la scorsa settimana.

LEGGI ANCHE

Calcoli renali, serve acqua al corpo non “bubble tea”

Ma quello che i medici hanno scoperto quando ha fatto un’ecografia è stato assolutamente sorprendente. Hanno trovato i suoi reni gravemente gonfiati con centinaia di calcoli all’interno che sembravano “piccoli panini al vapore”. Una TAC ha rilevato che i calcoli misuravano tra 5 mm e 2 cm, mentre un esame del sangue ha mostrato un aumento del numero dei globuli bianchi. I medici hanno eseguito un intervento chirurgico sulla signora Xiao per rimuovere i calcoli presso il centro medico Chi Mei nella città di Tainan a Taiwan.

La signora Xiao aveva una “passione smodata per il bubble tea” e “non amava bere l’acqua”, riferisce il giornale locale ETtoday. Il chirurgo Dr Lin Caiyang, che ha eseguito la procedura, ha detto che i calcoli renali possono essere causati da una serie di cose, tra cui un’assunzione insufficiente di acqua o una dieta ricca di calcio e proteine. Ha anche spiegato che possono essere causati da un metabolismo anormale o da un’anatomia renale, da una malattia cronica o addirittura da un problema genetico.

L’urologo ha aggiunto che i casi di calcoli renali erano molto più comuni in primavera e in estate a causa del clima caldo che causava disidratazione. “Una corretta assunzione di acqua è fondamentale per diluire i minerali nelle urine”, ha affermato. “Se al corpo manca abbastanza acqua, i minerali nelle urine possono facilmente concentrarsi, aumentando il rischio di formazione di calcoli”. Secondo quanto riferito, il paziente è ora in condizioni stabili dopo l’intervento chirurgico ed è stato dimesso dall’ospedale.

Che cosa è il bubble tea

Il bubble tea è una bevanda di origine taiwanese che combina il tè con latte, zucchero e perle di tapioca. Queste ultime sono delle piccole sfere gelatinose che si possono masticare e che danno alla bevanda una consistenza particolare. Il bubble tea può essere preparato con diversi tipi di tè, come il tè nero, il tè verde, il tè oolong o il tè al gelsomino, e con vari aromi, come la frutta, il cioccolato, il caffè o la vaniglia. E’ una bevanda molto popolare in Asia e negli ultimi anni si è diffusa anche in Europa e in America, dove si possono trovare numerosi locali specializzati nella sua preparazione. Il bubble tea è una bevanda rinfrescante e divertente, ma anche molto calorica e zuccherina, quindi va consumata con moderazione.

LEGGI GLI ULTIMI ARTICOLI DI SALUTE


Seguici anche su Google News: clicca qui
Beveva solo "bubble tea" anziché acqua: le trovano 300 calcoli renali Beveva solo "bubble tea" anziché acqua: le trovano 300 calcoli renali
Photo Credits: Web
Beveva solo "bubble tea" anziché acqua: le trovano 300 calcoli renali Beveva solo "bubble tea" anziché acqua: le trovano 300 calcoli renali
Photo Credits: Web
Beveva solo "bubble tea" anziché acqua: le trovano 300 calcoli renali Beveva solo "bubble tea" anziché acqua: le trovano 300 calcoli renali
Photo Credits: Web
Beveva solo "bubble tea" anziché acqua: le trovano 300 calcoli renali Beveva solo "bubble tea" anziché acqua: le trovano 300 calcoli renali
Photo Credits: Web
Beveva solo "bubble tea" anziché acqua: le trovano 300 calcoli renali Beveva solo "bubble tea" anziché acqua: le trovano 300 calcoli renali
Photo Credits: Web