Cher ha fatto rapire il figlio per farlo disintossicare

Cher ha fatto rapire il figlio per farlo disintossicare: blitz in un hotel

Condividi

La cantante Cher ha assunto un gruppo di uomini per rapire il figlio da una stanza d’albergo mentre quest’ultimo stava tentando di salvare il matrimonio con sua moglie. E’ quanto emerge dai documenti del tribunale che ha poi seguito il divorzio di Elijah Blue Allman, il figlio più giovane della “Dea del Pop”. Elijah era con Marieangela King a New York nel novembre 2022 quando i quattro uomini hanno fatto irruzione nella loro camera d’albergo, secondo una dichiarazione resa dalla King al tribunale di Los Angeles e ottenuta dal New York Post.


LEGGI ANCHE


L’ex moglie di Elijah: “Non so dove si trovi”

La coppia aveva trascorso 12 giorni insieme prima che Allman fosse portato via da quel commando il 30 novembre 2022, il giorno del loro anniversario di matrimonio. “Al momento non sono a conoscenza dello stato di salute di mio marito o di dove si trovi”, ha scritto nella dichiarazione firmata il 4 dicembre 2022. “Sono molto preoccupata e preoccupata per lui. Uno dei quattro uomini che lo ha preso mi ha detto che erano stati assunti dalla madre di Elijah.”

Marieangela King ha affermato che credeva che fosse “bloccato” in una struttura terapeutica sconosciuta senza accesso al suo telefono. “Capisco gli sforzi della sua famiglia per assicurarsi che stia bene, e voglio il meglio per mio marito”, ha detto nella dichiarazione riportata per la prima volta dal Daily Mail. Elijah Allman ha chiesto il divorzio da King nel 2021.

Cher avvisata dal personale dell’albergo

Secondo quanto riferito, quest’anno ha soggiornato presso il famoso hotel Chateau Marmont a West Hollywood per circa sei mesi prima di tornare di recente in rehab. Alcuni dipendenti dell’hotel avrebbero contattato Cher perché preoccupati dall’aspetto del ragazzo. “Praticamente ogni mattina e pomeriggio Elijah poteva essere visto davanti all’hotel sul marciapiede appoggiato al muro o seduto sul marciapiede a fumare”, ha detto una fonte.

“Usciva con una sigaretta piena e quando l’aveva finita era svenuto”, ha aggiunto la fonte. “Sembrava sempre che fosse immerso in qualcosa. Sembrava nervoso e disordinato, come se fosse un senzatetto che vive per strada”. Cher aveva assunto un custode per prendersi cura del 47enne, ma lo staff dello Chateau Marmont lo ha trovato sdraiato a faccia in giù e privo di sensi sul marciapiede di fronte all’ingresso dell’hotel, ha riferito il Daily Mail.

Il personale dell’hotel è andato a prenderlo per portarlo in camera prima dell’arrivo della polizia. Due giorni dopo sono invece arrivati gli uomini mandati dalla madre che lo hanno portato in riabilitazione. Cher ha avuto una relazione difficile con suo figlio e la sua ex nuora e, secondo quanto riferito, ha trascorso lunghi periodi senza parlargli. Elijah Allman, anche lui musicista, ha dichiarato a Entertainment Tonight nel 2014 di aver avuto a che fare con la dipendenza dalla droga. Cher ha avuto il figlio con l’ex marito, il defunto musicista Gregg Allman.


Seguici anche su Google News: clicca qui
Cher ha fatto rapire il figlio per farlo disintossicare Cher ha fatto rapire il figlio per farlo disintossicare
Photo Credits: Instagram
Cher ha fatto rapire il figlio per farlo disintossicare Cher ha fatto rapire il figlio per farlo disintossicare
Photo Credits: Instagram
Cher ha fatto rapire il figlio per farlo disintossicare Cher ha fatto rapire il figlio per farlo disintossicare
Photo Credits: Instagram
Cher ha fatto rapire il figlio per farlo disintossicare Cher ha fatto rapire il figlio per farlo disintossicare
Photo Credits: Instagram
Cher ha fatto rapire il figlio per farlo disintossicare Cher ha fatto rapire il figlio per farlo disintossicare
Photo Credits: Instagram