Navalny, l'Ucraina assolve Putin: "Non lo ha ucciso, ecco come è morto"

Navalny, l’Ucraina assolve Putin: “Non lo ha ucciso, ecco come è morto”

Condividi

L’Ucraina, attraverso il capo del suo spionaggio, assolve Putin: non è stato lui a uccidere Navalny. Alexei Navalny potrebbe essere morto per cause naturali, lo ha a sorpresa affermato il capo dello spionaggio ucraino. Kyrylo Budanov, capo del formidabile servizio di intelligence militare ucraino GUR, sembra aver versato acqua fredda sulle affermazioni che Navalny, 47 anni, sia stato assassinato. L’attivista anti Putin è stato trovato morto in un gulag russo scatenando le accuse che fosse stato ucciso su ordine del presidente russo. Navalny stava scontando una pena detentiva di 19 anni nella colonia penale artica del lupo polare.

LEGGI ANCHE

Parlando a margine di un’importante conferenza stampa a Kiev a due anni dall’invasione della Russia all’Ucraina, il tenente generale Budanov ha affermato che la causa della morte di Navalny è stata “più o meno confermata”. E poi ha aggiunto: “Potrei deluderti, ma quello che sappiamo è che è morto davvero per un coagulo di sangue. E questo è più o meno confermato”.

“Questa non è una fake news presa da Internet, ma, sfortunatamente, è una [morte] naturale”. Le autorità carcerarie si erano rifiutate di rilasciare il corpo di Navalny per più di una settimana dopo la sua morte. La sua vedova Yulia Navalnaya ha accusato Vladimir Putin di “torturarlo a morte”. Alla mamma di Navalny, Lyudmila, 69 anni, era stato originariamente impedito di vedere i resti del figlio ma poi il corpo è stato consegnato. La mamma di Navalny aveva denunciato un tentativo di ricatto da parte del governo russo.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI MONDO


Seguici anche su Google News: clicca qui
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X