... ... Tsunami di fango abbatte ponte in Argentina: il video drammatico

Tsunami di fango abbatte ponte in Argentina: il video drammatico

Condividi

Uno tsunami di fango causato dalle piogge alluvionali nel nord dell’Argentina, abbatte un intero ponte mentre i residenti locali correvano in preda al panico e filmavano la scena. In un video scioccante registrato nella provincia di Catamarca mostra un gruppo di residenti che osservano l’onda fi piena del fiume Rincon.

LEGGI ANCHE

Il fiume si gonfia e porta un’improvvisa ondata di acqua, fango e sassi, che si scontra con l’unico ponte che porta fuori dall’abitato di Rincon. Invece di spezzarsi sotto il peso della possente onda, il ponte viene sollevato dalla strada e trasportato a valle.

L’ondata di fango abbatte il ponte inaugurato un mese fa

I testimoni urlano inorriditi mentre la campata scompare rapidamente nel fango – e coloro che si trovavano un po’ troppo vicini al bordo furono costretti a correre mentre le acque fangose ​​cominciavano a risalire le rive e inondare i sentieri. Il ponte distrutto era l’unico del suo genere a Rincon, isolando la città di meno di 600 persone dai villaggi vicini, ha riferito la stazione di notizie sudamericana teleSur .

Ricardo Lescano, portavoce della vicina città di Saujil, ha sottolineato che il ponte è stato inaugurato poco più di un mese fa. Funzionari governativi hanno affermato che il ponte Rincon è stato solo uno dei due perduti a causa della recente inondazione nella regione.

“A causa delle intense piogge delle ultime ore, si sono verificate forti ondate nei fiumi Rincon e Sijan”, ha affermato in un comunicato il governo di Catamarca. Non si registrano ancora vittime negli incidenti. La Forza di Protezione Civile è stata mobilitata per assistere i residenti di Rincon e altri colpiti dalle inondazioni nella provincia di Catamarca.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI MONDO


Seguici anche su Google News: clicca qui
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X
Photo Credits: X