Mia Khalifa festeggia la morte di Kissinger dando sconti a luci rosse

Mia Khalifa festeggia la morte di Kissinger dando sconti a luci rosse: è polemica

Condividi

La controversa attrice di video per adulti filo-palestinese Mia Khalifa ha celebrato la morte di Henry Kissinger offrendo uno sconto sul suo profilo osé su OF. “HENRY KISSINGER È MORTO!!” ha pubblicato Khalifa sul suo profilo X condividendo anche messaggi che definiscono l’ex Segretario di Stato un “criminale di guerra”. “Per festeggiare questo bellissimo 29 novembre usa il codice promozionale per ottenere uno sconto del 29% sul mio OF questa settimana”.

LEGGI ANCHE

Mia Khalifa festeggia la morte di Kissinger

Khalifa ha fatto la sua offerta provocatoria con le foto di lei quasi nuda su un letto, con in mano palloncini che recitano “FESTA”. Khalifa, che il mese scorso è stata licenziata da Playboy per aver espresso il proprio sostegno a Hamas durante l’attacco del 7 ottobre contro Israele, ha anche condiviso uno dei post di un suo fan sullo sconto. “Il criminale di guerra muore e otteniamo uno sconto per OF. Miglior giorno di sempre!!”, scrive un utente.

Gli utenti “ringraziano” Mia Khalifa

“La morte di persone terribili è il luogo in cui Twitter prospera davvero”, si legge in un altro post condiviso dall’influencer trentenne. “Nessun’altra app di social media potrebbe creare così tanta comunità”. Kissinger, segretario di Stato dell’ex presidente Richard Nixon, è morto mercoledì nella sua casa nel Connecticut all’età di 100 anni. Ebreo fuggito dalla Germania nazista con la famiglia da adolescente, Kissinger divenne l’unico nominato presidenziale a servire contemporaneamente come consigliere per la sicurezza nazionale e segretario di stato.

Kissinger fu premio Nobel per la pace

Nella sua lunga carriera è stato anche insignito del Premio Nobel per la pace nel 1973 per aver contribuito a porre fine al coinvolgimento degli Stati Uniti nella guerra del Vietnam e nello stesso anno ha condotto i colloqui di pace tra Israele e gli stati arabi che hanno posto fine alla guerra dello Yom Kippur. I suoi critici però non gli perdonano la successiva caduta di Saigon nelle mani delle forze comuniste del Vietnam del Nord e lo accusano di aver consentito l’ascesa del regime dei Khmer rossi che massacrò 2 milioni di cambogiani nel 1975.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE CURIOSE


Seguici anche su Google News: clicca qui
Mia Khalifa Mia Khalifa
Photo Credits: X
Mia Khalifa Mia Khalifa
Photo Credits: X
Mia Khalifa Mia Khalifa
Photo Credits: X
Mia Khalifa Mia Khalifa
Photo Credits: X
Mia Khalifa Mia Khalifa
Photo Credits: X
Mia Khalifa Mia Khalifa
Photo Credits: X
Mia Khalifa Mia Khalifa
Photo Credits: X
Mia Khalifa Mia Khalifa
Photo Credits: X
Mia Khalifa Mia Khalifa
Photo Credits: X
Mia Khalifa Mia Khalifa
Photo Credits: X
Mia Khalifa Mia Khalifa
Photo Credits: X
Mia Khalifa Mia Khalifa
Photo Credits: X
Mia Khalifa Mia Khalifa
Photo Credits: X
Mia Khalifa Mia Khalifa
Photo Credits: X